Crediamo nell’alternanza scuola lavoro

Un’esperienza di formazione promossa a pieni voti

Siamo da sempre convinti che imprese e scuola debbano collaborare attivamente per favorire negli studenti la crescita e la formazione di nuove competenze, riducendo il rischio di disoccupazione e di disallineamento tra domanda e offerta nel mercato del lavoro. L’idea, dunque, che la scuola si apra al territorio chiedendo alla società di partecipare concretamente all’esperienza educativa di un giovane ci entusiasma, ecco perché abbiamo accolto di buon grado la richiesta dell’istituto superiore “L. Negrelli e E.Forcellini” di Feltre di ospitare un loro studente presso la nostra sede.

Ai primi di aprile, quindi, un giovane di quarta superiore si è unito al nostro team e, dopo avergli fornito le nozioni base per l’utilizzo dei principali programmi di modellazione 3D (es. Autodesk Inventor), si è occupato della progettazione di un riduttore epicicloidale ad ingranaggi per uso pesante, normalmente impiegato in sistemi di sollevamento. Sotto la nostra supervisione ha lavorato, dunque, sia alla fase di modellazione che a quella di disegno tecnico e simulazione delle movimentazioni principali.

 

Lo studente ha potuto sperimentare, quindi, le diverse attività di uno studio tecnico, venendo a stretto contatto con il mondo della progettazione meccanica e le criticità a esso connesse. Siamo stati piacevolmente colpiti dall’interesse che ha manifestato e dalla sua voglia di amalgamarsi con il nostro gruppo e ampliare le sue conoscenze.

Dopo questa esperienza, positiva per entrambi, ci sentiamo di promuovere a pieni voti l’alternanza scuola lavoro e ci auguriamo di poter incontrare in futuro altri giovani così motivati.